Integrazione graduatorie di istituto, tempi scelta scuole

Graduatorie di istituto: concorso non selettivo per docenti terza fascia con servizio

Sono gli ultimi dieci giorni (sino al 15 marzo) utili per la scelta delle scuola da parte degli aspiranti, che hanno presentato il modello A3 per l’inserimento negli elenchi aggiuntivi alla II fascia delle graduatorie di Istituto 2017/20.

Sono le direttive contenute nel decreto pensato dal Ministero per l’inserimento negli elenchi aggiuntivi con decreto n. 73/2019. Possibile ora lo sfruttamento della terza finestra semestrale. Le graduatorie di istituto saranno integrate nel corso del triennio di vigenza in seguito a quanto previsto dal DM n. 326/2015.







Le sedi sono selezionabili inoltrando il modello B, tramite Istanze Online entro il 15 marzo 2019 alle ore 14,00, alla stessa scuola cui è stato inviato il modello A3.

La scelta delle sedi per i docenti già inseriti nelle graduatorie di Istituto, è legata al rispetto di alcuni vincoli, tranne che per chi non è inserito.

Esiste la possibilità di indicare fino a 20 istituzioni scolastiche, della stessa provincia, se si è un docente che ha chiesto l’inserimento negli elenchi aggiuntivi alla II fascia delle graduatorie di istituto della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Per la scuola dell’infanzia e primaria non si può superare il limite di 10 istituzioni, di cui al massimo 2 circoli didattici, sempre della stessa provincia. I docenti possono indicare 10 scuole senza rispettare il predetto limite (dei circoli didattici). Sempre nel caso in cui non sia possibile e l’USR abbia emanato apposito provvedimento.

Sì alla sostituzione, nella stessa provincia di iscrizione, di una o più scuole già espresse nel momento in cui è stata presentata la domanda di inserimento e/o aggiornamento. E’ una possibilità riservata ai docenti, già presenti per altri insegnamenti nelle graduatorie di I, II, e III fascia (o negli elenchi aggiuntivi alla II fascia relativi alla finestra semestrale del 1° agosto 2018).

Le nuove scuole si possono richiedere solo per i nuovi insegnamenti. E’ necessario richiedere l’inserimento nell’elenco aggiuntivo relativo alla finestra del 1° febbraio 2019. Niente da fare per chi vuole cambiare sede se nelle stesse tali insegnamenti siano già impartiti.

In caso di cambio sede nelle nuove scuole, l’interessato sarà presente soltanto per gli insegnamenti per i quali chiede l’inserimento nella seconda fascia aggiuntiva.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.