Concorso ordinario infanzia e primaria: requisiti, prove e posti

I diplomati magistrale e i laureati in SFP, che non hanno potuto partecipare alla procedura concorsuale straordinaria, in quanto privi del requisito di servizio richiesto, sono in attesa del concorso ordinario, relativamente al quale è stata già diramata la bozza di decreto che ne disciplina lo svolgimento.

La bozza è stata già sottoposta al parere del CSPI, per cui si attende adesso la pubblicazione del testo definitivo del decreto e del bando.







In attesa del testo definitivo del decreto e del bando, ricordiamo i requisiti d’accesso, come e ogni quanto sarà bandito il concorso, come si articolerà e i posti disponili per la prossima procedura.

Questi i requisiti richiesti per i posti comuni:

diploma magistrale (compreso indirizzo linguistico) conseguito presso gli istituti magistrali entro l’a.s. 2001/02
laurea in Scienze della formazione primaria
titoli conseguiti all’estero, con le stesse caratteristiche e riconosciuti in Italia
Per partecipare per i posti di sostegno è richiesto anche il titolo di specializzazione.

Concorso ordinario scuola dell’infanzia e primaria: bandito ogni due anni in base al fabbisogno
L’articolo 1 della bozza del decreto predispone che i concorsi siano banditi ogni due anni nelle regioni e per i ruoli, nei quali nel biennio di riferimento si preveda un’effettiva vacanza e disponibilità di posti.

In prima applicazione, ossia per il primo concorso bandito dopo la pubblicazione del decreto, i concorsi sono banditi laddove le graduatorie di merito del concorso 2016 sono esaurite o non sono sufficientemente capienti nel biennio di riferimento (ossia il numero di aspiranti ancora in graduatoria non sia sufficiente a coprire il fabbisogno nel biennio).

Il concorso si articola in:

eventuale prova pre-selettiva (qualora le domande di partecipazione siano superiori a tre volte il numero dei posti)
prova scritta
prova orale
valutazione titoli
Le commissioni dispongono di 100 punti: 40 per la prova scritta; 40 per la prova orale; 20 per i titoli.

Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre a costituire il punteggio utile ai fini della graduatoria finale.

I posti per la scuola dell’infanzia e primaria, banditi con il prossimo concorso, saranno 10.183:

5.626 posti comuni;
4.557 posti di sostegno.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.