Messa a disposizione: urgono insegnanti e Ata in Lombardia, Veneto, Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte

Messa a disposizione: urgono insegnanti e Ata in Lombardia, Veneto, Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte

Le difficoltà nell’avvio del nuovo anno scolastico contribuiscono alla richiesta, soprattuto al nord, di insegnanti in virtù delle molte classi scoperte e degli istituti in cerca di docenti. Gli insegnanti chiamati tramite graduatoria sono insufficienti a occupare tutti i posti vacanti delle scuole del nord Italia.

La conseguenza è che i Dirigenti Scolastici necessitano di docenti, anche privi di abilitazione e appena laureati.







Quali sono le Regioni con maggiori richieste? Lombardia, Veneto, Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte richiedono molti supplenti. IN particolare quelli di sostegno, insegnati di matematica per la scuola secondaria inferiore e docenti di lingue (soprattutto di Inglese).

Se vuoi candidarti puoi inviare domanda di Messa a Disposizione, autocandidatura con cui l’aspirante docente invia ai Dirigenti Scolastici di varie scuole e tramite questa rende nota la sua disponibilità a ricoprire incarichi di docenza.

La domanda di Messa a Disposizione è legalmente riconosciuta dal MIUR ed è un modo semplice e veloce per ottenere una supplenza.

Per presentare domanda di Messa a Disposizione il requisito è essere aspirante insegnanti in possesso dei titoli minimi per l’insegnamento. Sono: Laurea o un Diploma che diano accesso a una o più Classi di Concorso. Possono presentare la MAD anche i docenti già iscritti alle graduatorie di II e III fascia.

La MAD può essere usata anche dal personale ATA. Infatti tramite questa i Dirigenti Scolastici non solo prendono in considerazione docenti curriculari e docenti specializzati, ma anche Assistenti Tecnici, Assistenti Amministrativi, Collaboratori Scolastici e altri ruoli.

Con la domanda di Messa a Disposizione aspiranti docenti e collaborati scolastici possono presentarsi e farsi conoscere a tutti i Dirigenti Scolastici, anche di più province e regioni. Un’ottima opportunità per lavorare nel mondo della scuola.

Con la domanda di Messa a Disposizione aumentano le possibilità di ottenere un impiego a scuola, considerato che come detto le graduatorie dei docenti e quelle del personale ATA non coprono il fabbisogno scolastico.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.