Diplomati magistrale: arriva il concorso selettivo per chi non ha due anni servizio

Concorso scuola secondaria: laurea triennale e 24 CFU non è titolo di accesso

In vista un concorso ordinario per i diplomati magistrale con titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02 e laureati in Scienze della formazione primaria senza due annualità di servizio specifico per partecipare al concorso straordinario.

Per partecipare i requisiti di accesso sono gli stessi di accesso alla professione: diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 o laurea in Scienze della formazione primaria.







La valutazione del titolo di accesso prevede la possibilità che alla laurea in Scienze della formazione primaria, sia assegnato un punteggio aggiuntivo (5 punti).

Gli anni di servizio non costituiranno requisito di accesso, ma saranno utili per il punteggio della graduatoria di merito. Nel concorso straordinario il servizio ha un peso determinante, nel concorso ordinario la bilancia penderà più verso la valutazione dei titoli di studio.

Probabile che il concorso si svolga in tutte le regioni. Possibile un vincolo di permanenza (no mobilità e no assegnazione provvisoria) nella regione scelta. Il vincolo, secondo quanto apprendiamo dalle bozze della Legge di Bilancio 2019, potrebbe essere di 5 anni. La graduatoria sarà regionale e utilizzata per il 50% delle immissioni in ruolo (l’altro 50% rimane alle GaE), ma da spartire equamente con le graduatorie del concorso straordinario.

Il concorso straordinario sarà selettivo.

Il concorso non è ancora pronto, e probabilmente non lo sarà per le immissioni in ruolo dell’a.s. 2019/20.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.