Concorso diplomati magistrale: come calcolare i punti per il servizio

Concorso infanzia e primaria: esclusi docenti con due anni di servizio prima degli ultimi otto ann

C’è grande attesa per il concorso per diplomati magistrale. I candidati iniziano a chiedersi come calcolare il servizio svolto. La premessa è che si possono avere fino a 50 punti.

Il periodo 2010/11 – 2017/18 è quello in cui “rintracciare” i due anni di servizio utili come requisito di accesso al concorso straordinario. Ossia il servizio che si presenterà nella domanda come requisito di accesso deve ricadere in quel periodo temporale.







La valutazione dei titoli

Altra cosa invece è la valutazione dei titoli (che verranno sommati al punteggio della prova orale per stilare la graduatoria regionale di merito): la tabella prevede che per il servizio si possa arrivare fino a 50 punti. In questo caso non ci sono limiti temporali: due anni saranno sicuramente quelli utilizzati per l’accesso, ma tutti gli altri possono essere stati svolti anche in periodo antecedente.

Le regole generali per la valutazione dei titoli sono:

La valutazione complessiva dei titoli non può eccedere i settanta punti. La somma delle valutazioni delle sezioni titoli non può superare i venti punti, quella del servizio i 50.
La valutazione del servizio non può superare i 50 punti e, qualora superiore, è ricondotta a tale limite massimo.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.