Arrivano gli asili nido gratuiti per favorire l’occupazione femminile

Personale Ata dovrà occuparsi anche dell’assitenza igienica degli studenti con la Riforma

Il Sistema integrato di educazione e di istruzione per i bambini da 0 a 6 anni, introdotto dalla legge n. 107/2015, si pone l’obiettivo, tra gli altri, di raggiungere una copertura, relativamente ai servizi per l’infanzia, pari al 33% della popolazione sotto i tre anni di età a livello nazionale.







In attesa che il nuovo sistema 0-6 decolli, una misura riguardo agli asili nido è stata oggi annunciata dal Vice Premier Luigi Di Maio, misura che, secondo lo stesso Ministro del lavoro, entrerà nella prossima legge di bilancio.

Queste, come riferisce il Fatto Quotidiano, le parole di Di Maio in question time al Senato:

“Pensiamo ad introdurre misure forti per coprire la totalità del costo dell’asilo nido per rendere conciliabili lavoro e famiglia”.

L’obiettivo è quello di rendere gratuiti gli asili nido, in modo da fornire una risposta al “gap” che riguarda l’occupazione femminile.

Le risorse per attuare la suddetta misura, secondo il Vice Premier, deriverebbero da “risorse Ue con il fondo sociale europeo e una riorganizzazione dei diversi contributi attualmente frammentati”.







orizzontescuola.it

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.