Graduatorie ad esaurimento, via libera al diritto a reinserimento

Diplomati magistrale: concorso infanzia e primaria a maggio, secondaria entro l'estate

La Corte di Appello di Milano dà parere favorevole al diritto al reinserimento in graduatoria ad esaurimento a favore dei docenti depennati dalle Graduatorie ad esaurimento.







Successo dunque per la UIL Scuola a favore di una iscritta al sindacato, patrocinata dall’Avv. Domenico Naso e dall’Avvocato Damiano Ventura presso la Corte di Appello di Milano, la quale con sentenza n. 1227 del 26 giugno 2018, riformando una sentenza del Tribunale del lavoro di Milano, ha “..accertato il diritto dell’appellante a essere reinserita nelle graduatorie ad esaurimento”.

Questa sentenza dà ragione alla Corte di Cassazione che aveva già concesso il reinserimento di un docente depennato per non aver proposto la domanda di aggiornamento della propria posizione in Graduatoria ad esaurimento.







Ricordiamo che non si tratta di un inserimento ex novo ma dell’accertamento del diritto del docente che già figurava nelle g.a.e. ad esservi reinserito qualora – in occasione di un aggiornamento indetto con decreto del M.I.U.R. – non avesse inviato la domanda di aggiornamento e quindi fosse stato depennato dalla graduatoria di appartenenza.

orizzontescuola.it

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.