Bando per insegnare all’estero 2018/19: livello B2 lingua, ecco i requisiti

Diplomati magistrale in GaE: i tempo della decisione

E’ in arrivo il bando per insegnare all’estero grazie all’accordo tra Miur e Sindacati che hanno stipulato una Intesa indispensabile per fissare i requisiti culturali e professionali del personale da destinare per l’a.s. 2018/19.

Si tratta dei requisiti culturali fondamentali che vengono richiesti ai Dirigenti Scolastici, al personale docente, ai docenti di sostegno, ai lettori e al personale amministrativo.







Ecco i requisiti:

  • assunzione con contratto a tempo indeterminato
  • aver prestato almeno tre anni di effettivo servizio in Italia nel ruolo di appartenenza
  • non essere stato restituito ai ruoli metropolitani durante un precedente periodo all’estero per
    incompatibilità di permanenza nella sede per ragioni imputabili all’interessato
  • non essere incorsi in provvedimenti disciplinari superiori alla censura e non aver ottenuto la riabilitazione.

Per la lingua è sufficiente la conoscenza di almeno una lingua straniera di livello non inferiore a B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER), tra quelle relative alle aree linguistiche stabilite dal bando di selezione, rilasciata da uno degli Enti Certificatori di cui al Decreto del Direttore Generale per gli Affari internazionali del MIUR del 12 luglio 2012 n. 10899.

La firma di questo accordo è un passaggio fondamentale per poter poi emanare il bando per l’individuazione del personale da destinare all’estero, cosa che avverrà a breve.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.