Graduatoria interna di istituto, compilazione modelli 2018

Esami di maturità 2019, come si calcola il credito scolastico

Gli insegnanti e le segreterie scolastiche hanno necessità di compilare i modelli per individuare i perdenti posto per le graduatorie interne di istituto. Si tratta di modelli che sono divisi per ordine di scuola. Modelli che le scuole stesse hanno necessità di far compilare ai docenti.

Per il 2018 i nuovi regolamenti prevedono che la graduatoria di istituto sia unica, comprensiva quindi dei docenti titolari di scuola e dei docenti titolari di ambito.

Coloro i quali sono stati immessi in ruolo lo scorso settembre, verranno graduati nell’attuale sede di servizio . Ciò si spiega con il fatto che si tratta di soggetti che potrebbero essere dichiarati perdenti posto.

E’ anche importante tenere in considerazione al fine delle graduatorie di istituto che all’interno degli istituti di I e II grado per considerare come si compone la formulazione della graduatoria non va fatta distinzione tra “sedi associate” e “diversi organici”. Questo discorso vale in generale, perchè poi ci sono casi specifici che fanno eccezione come CPIA, sedi carcerari e corsi serali.

Niente da fare invece, per quel che riguarda l’inclusione in graduatoria per le seguenti categorie di docenti:

I (emodializzati e non vedenti),
III (disabilità personale e cure continuative),
IV (assistenza al familiare disabile) e
VII (amministratori degli Enti Locali e consiglieri di pari opportunità) di cui all’art.13 commi 1 e 2 del CCNI sulla mobilità ma solo a determinate condizioni le quali si evincono facilmente dai modelli di autocertificazione che mettiamo a disposizione.

Altro elemento importante da tenere in conto per quel che riguarda la compilazione delle graduatorie è che sarà necessario pubblicare all’Albo entro i 15 giorni successivi alla scadenza delle domande di trasferimento.

In tal senso, sarà necessario tenere in considerazione la tabella allegata al CCNI con le precisazioni concernenti i trasferimenti d’ufficio. Senza dimenticare però che è necessario considerare e valutare unicamente i titoli in possesso degli interessati entro il termine previsto per la presentazione della domanda di trasferimento.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.