Concorso docenti abilitati: problemi presentazione domanda da parte di specializzandi sostegno

Hai già inviato la domanda per partecipare al concorso riservato ai docenti abilitati/specializzati? C’è tempo ancora fino a fine marzo per iscriversi. Nel frattempo, è bene sapere che questo concorso, il primo dei tre previsti per il 2018, prevede la partecipazione con riserva anche dei docenti che conseguiranno il titolo di sostegno entro il 30 giugno 2018.

Il problema è che questa categoria di candidati fino a oggi non sono riusciti a completare l’iscrizione, dal momento che il form non consentiva di presentare l’istanza, strutturata per ricevere l’inserimento del titolo e non di posticiparlo.

Da domani, questo problema dovrebbe essere risolto dal momento che nel corso dell’incontro svoltosi al Miur, l’Amministrazione ha assicurato che la problematica è stata risolta. Ne danno comunicazione i sindacati, nello specifico la Uil:

“Su specifica segnalazione UIL Scuola, il Miur ha definitivamente risolto le disfunzioni del sistema istanze online che impedivano di presentare correttamente l’istanza di partecipazione con riserva ai candidati abilitati entro il 31.05.2017, che richiedono di partecipare alla procedura del sostegno e che conseguiranno la specializzazione entro il 30/06/2018.
A completamento dell’informativa, si segnala che il candidato potrà caricare in fase di compilazione dell’istanza telematica il file pdf che documenta il possesso dell’abilitazione e della eventuale specializzazione per l’insegnamento su posti di sostegno.
L’amministrazione a breve diffonderà specifiche FAQ sul sito dedicato al concorso”.

Sei un docente che deve ancora conseguire il titolo ma conti di farlo entro il 30 giugno? Hai provato a iscriverti al concorso? Ci sei riuscito? Se non ci sei riuscito, riprova nei prossimi giorni: la situazione dovrebbe essere risolta.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.