Personale ATA: modelli di domande per il concorso 24 mesi 2018

Personale ATA, come presentare domanda su Istanze online fino al 26 aprile

Nei giorni in cui il Miur sta per mettere a disposizione dei candidati Ata il modello D3 per la scelta delle scuola, arriva da parte del Ministero anche la nota 11117 con cui vengono fornite le apposite indicazioni agli Uffici Scolastici Regionali per la predisposizione dei bandi a livello regionale dei concorsi per soli titoli per l’anno scolastico 2017/2018 per i profili professionali del personale Ata dell’area A e B – 24 mesi.

Sarà proprio marzo il mese per i la pubblicazione dei bandi degli USR. Ricordiamo infatti che il limite imposto dal Ministero è la primavera, quindi il 20 marzo. Insieme ai bandi, sarà utile conoscere anche quali saranno i termini per la presentazione delle domande. Le graduatorie saranno pubblicate a livello provinciale e serviranno poi per procedere con le assunzioni e le supplenze del 2018/2019.

La nota emanata dal Miur non si discosta più di tanto da quella che fu rilasciata dodici mesi fa. I punti salienti sono i requisiti generali di ammissione. Importante la previsione della possibilità di accedere ai familiari dei cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, e ai cittadini dei Paesi terzi, titolari del permesso di soggiorno UE di lungo periodo, o dello status di rifugiato.

Altro elemento importante da sottolineare, il fatto che sia valutabile come servizio svolto presso enti pubblici anche il servizio civile volontario svolto dopo l’abolizione dell’obbligo di leva. In questo senso si tratta a tutti gli effetti di una conferma di quanto annunciato in sede di presentazione del bando.

Ciò che costituisce elemento forse di novità, è il fatto che la nota spiega che chi ha chiesto il depennamento per presentare domanda di terza fascia in provincia diversa può presentare la domanda di inserimento in questa nuova provincia, nelle more della pubblicazione delle nuove graduatorie d’istituto.

Ora non resta che attendere i modelli di domanda, insieme alla release dell’allegato D3 per la scelta delle scuole.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.