Concorso docenti abilitati 2018, bando spiega come pagare la tassa di 5 euro

Concorso infanzia e primaria: esclusi docenti con due anni di servizio prima degli ultimi otto ann

Hai deciso di partecipare al concorso scuola 2018 riservato ai docenti in possesso di abilitazione, e hai sentito parlare della necessità del pagamento di una tassa di 5 euro per classe di concorso, ma non hai le idee molto chiare. Questo articolo potrà aiutarti a capire meglio come comportarti, in modo da non rischiare di incorrere in errori che potrebbero penalizzare la tua partecipazione al concorso.

Innanzitutto ricordiamo che ci stiamo riferendo al primo dei concorsi scuola previsti per questo 2018, quello riservato a coloro i quali sono in possesso di abilitazione e/o specializzazione sostegno. Per intenderci, quello per titoli e prova orale, che prevede la simulazione di una lezione e la conoscenza della lingua straniera a livello B2.

Concorso docenti abilitati 2018

Ma in questo articolo, vogliamo soffermarci sull’elemento tassa da pagare. Nel bando è chiaramente specificato che per partecipare al concorso è necessario versare un diritto di segreteria pari ad euro 5,00 per ciascuna classe di concorso/posto di sostegno per cui si concorre.

Questo elemento è molto importante, soprattutto perchè non saranno pochi i docenti che parteciperanno per più classi di concorso. Ma andiamo per ordine. Innanzitutto, a chi e come bisogna pagare? Il bando spiega espressamente che il pagamento deve essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a: sezione di tesoreria 348 Roma succursale, IBAN: IT 79B 01000 03245 348 0 13 2407 01 Causale: «regione – classe di concorso/ posto di sostegno – nome e cognome – codice fiscale del candidato» e dichiarato al momento della presentazione della domanda tramite il sistema POLIS.

Bando spiega come pagare la tassa di 5 euro

E qui che nascono i dubbi maggiori. Se infatti sei tra coloro i quali parteciperanno per più classi di concorso, ti starai chiedendo se puoi effettuare un singolo pagamento, con unico bonifico, in modo da saldare l’intero somma e regolarizzare tutto con un unico pagamento. Ebbene questo non è possibile. Lo dice il bando stesso, quando spiega che la causale deve essere distinta per classe di concorso

Se non bastasse la chiara indicazione presente nel bando, c’è anche l’indicazione dei sindacati che sottolinenano come “Per ogni classe di concorso, ordine di scuola per il sostegno è necessario effettuare un versamento distinto”.

Dunque armatevi di pazienza e provvedete, per non incorrere in irregolarità della domanda, a singoli pagamenti per gni classe di concorso. Solo così sarete sicuri di aver rispettato il regolamento previsto dal bando, al vostra domanda sarà accettata e voi potrete giocarvi al meglio le vostre chance nel concorso docenti abilitati.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.