Docenti precari, bando nuove graduatorie nazionali: ecco come presentare domanda
Notizie dal mondo

Concorso scuola 2018 abilitati: meccanismo per graduatorie e assunzioni

Nonostante il bando per il concorso scuola 2018 riservato ai docenti abilitati all’insegnamento e/o specializzati sul sostegno non sia ancora stato pubblicato, è già possibile farsi un’idea delle caratteristiche della prova orale e della valutazione dei titoli.

Ma cosa succede dopo? In seguito alla valutazione della prova orale e dei titoli, i candidati passeranno in una vera e propria graduatoria di merito regionale ad esaurimento. Il passo successivo è quello del percorso annuale o terzo anno FIT. Alla fine, arriva l’assunzione in ruolo.

Ma come funziona la compilazione della graduatoria regionale di merito ad esaurimento? Innanzitutto è bene sapere che la compilazione spetta alla Commissione giudicatrice del concorso, che tiene presente la prova orale e i titoli del candidato.

Le graduatorie sono approvate con decreto del dirigente proposto all’Ufficio Scolastico Regionale competente per territorio, dopodichè vengono trasmesse al sistema informativo del Miur e pubblicate all’albo e sul sito internet dell’USR, sulla rete intranet e sul sito internet del Ministero.

Queste graduatorie sono fondamentali per formare la squadra del Fit, dal momento che i candidati vengono poi ammessi a questa fase, che precede l’assunzione in ruolo.

Il Ministero ha anche pensato al caso in cui ci siano classi di concorso per la quali partecipi un esiguo numero di candidati. In questo caso di passerà all’aggregazione territoriale delle procedure, previa costituzione e approvazione di graduatorie distinte per ciascuna Regione interessata alla stessa.

Per lo scorrimento delle graduatorie, su base annuale, esiste il vincolo dei posti indicati nel D.lgs. 59/2017, articolo 17 – comma 2, lettera b) – ai fini dell’ammissione al percorso annuale o terzo anno FIT.

Questa la ripartizione dei posti destinati alla procedura. Vanno però scorporati i posti per le GM 2016 sino al termine di validità delle medesime. A queste infatti è destinato il 50% dei posti vacanti e disponibili annualmente, sino all’esaurimento delle GaE:

il 100% dei posti per gli anni scolastici 2018/19 e 2019/2020;
l’80% dei posti per gli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022;
il 60% dei posti per gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/24;
il 40% dei posti per gli anni scolastici 2024/25 e 2025/26;
il 30% dei posti per gli anni scolastici 2026/27 e 2027/28;
il 20% dei posti per tutti gli anni successivi, sino ad esaurimento.

Chi viene ammesso al percorso annuale o terzo anno FIT viene automaticamente rimosso da tutte le graduatorie di merito regionali, da tutte le graduatorie ad esaurimento e di istituto, per ogni classe di concorso e tipologia di posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *