Concorso scuola 2018: data prove e acquisizione 24 CFU

Concorso scuola 2018: cosa studiare livello b2

Non ci sono ancora certezze per quel che riguarda l’acquisizione dei 24 CFU Crediti Formativi per i Concorsi Scuola 2018. In questo senso potrebbe essere utile e chiarificatore per chi vuole diventare docente l’incontro previsto per il 19 dicembre tra una delegazione di Link Coordinamento Universitario, FLC – CGIL e ADI – Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca in Italia ed i responsabili politici e tecnici del MIUR. Oggetto del contendere alcuni aspetti legati al nuovo percorso di accesso all’insegnamento FIT.

In particolare, come detto, ci sarà da discutere dell’acquisizione dei 24 CFU. In questo senso sono da registrare i ritardi di alcuni atenei italiani nella pubblicazione dei programmi per il conseguimento dei 24 Cfu o l’inadempienza di altri che non si attengono alle direttive ministeriali sui CFU.

Nell’occasione, si cercherà di capire qualcosa in più circa i tempi del bando di concorso riservato ai non abilitati e probabilmente si indicherà la data delle prove.

Tra le incertezze legate al nuovo corso insegnanti c’è quella relativa alla retribuzione del primo anno di FIT. Il decreto ministeriale parla, per il primo anno di frequenza del FIT, di una retribuzione di 400 euro netti al mese. Il Coordinamento Universitario spinge affinchè la cifra sia aumentata.

Infine fa discutere la possibilità di partecipazione al concorso anche agli insegnanti di ruolo, cosa che andrebbe a scapito dei precari visto il limitato numero di ruoli a disposizione.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.