Abilitati Tfa: valore concorsuale per il concorso scuola 2018

Concorso scuola 2018: cosa studiare livello b2

C’è ancora molta incertezza per gli abilitati col TFA in relazione ai punteggi assegnati nella bozza della tabella di valutazione dei titoli consegnata dai sindacati in vista del prossimo concorso scuola 2018.

Il pomo della discordia è la mancanza di valore concorsuale al TFA.

L’ex ministro dell’istruzione Mariastella Gelmini ha voluto rispondere ai precari abilitati col TFA, lei che durante l’iter di approvazione della ‘Buona Scuola’ di Renzi spinse affinchè venissero approvati alcuni emendamenti che consentissero agli abilitati TFA di essere inseriti nel piano ‘assunzionale’ con una progressiva immissione in ruolo.

La Senatrice Ghizzoni: “Evidentemente è davvero cambiato il mondo per sentire l’ex ministro Gelmini intervenire in difesa dei precari della scuola. Dopo 8 anni per la verità io aspettavo questo momento perché questo provvedimento è il primo e l’ unico di segno contrario ai suoi tagli di cui ancora oggi paghiamo le conseguenze. In riferimento alle sentenze citate dall’ex ministro Gelmini, l’intervento va poi nella direzione dei TFA. Questi percorsi formativi erano molto costosi ed hanno gravato pesantemente sulle tasche dei docenti precari, afferma la senatrice. Essi hanno fatto una selezione molto dura rispetto all’obbiettivo finale che era quello di conseguire una semplice abilitazione. Peccato che non abbiate mai assegnato la validità concorsuale. Questo è un fatto e negarlo è negare i fatti”.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.