Concorso 2018 per laureati: 24 CFU validi anche per integrare piano di studi

Concorso non abilitati: quando chiedere i 24 Cfu per le prove

Con l’avvicinarsi del concorso scuola 2018, cresce l’interesse per i percorsi formativi finalizzati all’acquisizione degli indispensabili 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche da conseguire per accedere al concorso 2018 per non abilitati (senza tre anni di servizio) nella scuola secondaria.

 







Non sono pochi infatti coloro i quali hanno ancora necessità di proseguire il corso di studi per acquisire i crediti utili per l’accesso alla classe di concorso considerata.

 

Ricordiamo che per accedere al concorso sono indispensabili i seguenti requisiti di accesso:

  • laurea magistrale (o vecchio ordinamento) che consente l’accesso alla classe di concorso
  • i 24 CFU

Ciò cignifica che potrebbero capitare alcuni laureati che hanno accesso alla classe di concorso

Scienze giuridico – economiche, o alla classe di concorso A18

 

Filosofia e Scienze Umane) che nello stesso anno accademico si trovino nella situazione di dover sia integrare il piano di studi sia conseguire i 24 CFU.

I requisiti per l’accesso alla classe di concorso sono contenuti nel DPR 19/2016 e nelle modifiche introdotte con il DM 259/2017.

Nelle scorse settimane il Miur ha ritenuto opportuno specificare che nel caso in cui coincidano, i crediti acquisiti all’interno del percorso per i 24 CFU possono essere contati anche per il soddisfacimento dei requisiti, espressi in termini di possesso di crediti in determinati SSD, per l’accesso alle classi concorsuali per l’insegnamento.

 







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.