Graduatorie ATA terza fascia: istruzioni compilazione modello domanda inserimento D1

Graduatorie ATA 24 mesi: come calcolare le frazioni di mese

Se anche tu devi compilare il modello D1 per le nuove graduatorie personale ATA 2017-2020, troverai molto interessante questo nostro articolo che spiega nel dettaglio come fare e tutto ciò che c’è da sapere su queste nuove graduatorie che di fatto sostituiscono integralmente quelle vigenti nel triennio precedente.







Non c’è solo il D1 tra i modelli di domanda compilabili. Il modello D1 deve essere compilato da chi si inserisce per la prima volta, da chi era già inserito nel 2014, ma deve aggiungere nuovi profili. In quest’ultimo caso sarà necessario dichiarare nuovamente tutti i titoli e servizi, anche per i profili di precedente inclusione.

Se invece risulti già inserito, e non ha nuovi profili, devi presentare il modello D2 per confermare l’iscrizione o per aggiornare titoli e servizi. E’ una procedura indispensabile, altrimenti non comparirai nelle nuove graduatorie.

Ma torniamo al motivo principale per cui stai leggendo questo articolo, e cioè come compilare il modello D1?

Modello D1 graduatorie personale ATA 2017-2020

Innanzitutto devi scaricare in formato pfd il modello D1 per la domanda di inserimento nelle graduatorie personale ATA 2017-2020.

Dove? Lo trovi in allegato al decreto ministeriale 640/17. Una volta compilato, puoi inoltrare la domanda tramite raccomandata A/R, per posta elettronica certificata oppure consegnate a mano alla scuola indicata nella domanda, dal 30 settembre al 30 ottobre 2017.

Il punteggio assegnato dalla scuola “capofila” sarà automaticamente utilizzato per la compilazione delle graduatorie anche delle altre scuole indicate. Se sei già inserito nelle graduatorie provinciali (24 mesi o II fascia) potrai presentare domanda per altri profili, ma obbligatoriamente nella stessa provincia.

Potrai presentare domanda anche coloro che sono già inseriti per lo/gli stesso/i profilo/i nelle graduatorie provinciali (24 mesi e II fascia) con una particolare procedura che prevede il depennamento dalle precedenti graduatorie.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.