Reclutamento docenti 2018: come avverranno le assunzioni

Concorso scuola 2018: cosa studiare livello b2

Il prossimo anno sarà contraddistinto dall’introduzione del FIT (percorso iniziale di formazione e tirocinio). E’ il nuovo sistema di reclutamento per insegnanti riservato anche ai docenti abilitati che quindi affronteranno direttamente il terzo dei 3 anni previsti proprio dal FIT.

Il decreto regolante le modalità di attuazione del bando del concorso sarà pubblicato entro 120 giorni e i criteri di composizione delle commissioni giudicatrici del concorso verranno resi noti entro 180 giorni.







Secondo quanto previsto, saranno 40.000 i docenti abilitati della seconda fascia che affronteranno il colloquio orale, senza nessuno sbarramento all’ingresso. Di qui si passerà alle graduatorie di merito regionali (GMR) che dovranno essere pronte entro settembre 2018, entro il nuovo anno scolastico.

Buone le possibilità che si proceda allo scorrimento in ruolo di tutto il contingente entro il 2020, in virtù della necessità di coprire oltre 22mila posti lasciati liberi dall’ultimo aumento dell’organico di diritto.

Questa formula consentirà ai candidati anche di presentarsi per regioni diverse da quella della propria residenza. Poi potranno scegliere, in ordine di punteggio e secondo i posti disponibili, l’ambito territoriale nella regione in cui hanno concorso per svolgere l’anno di prova.

Per presentarsi in una regione diversa da quella di residenza serve il possesso di almeno un anno di servizio per la stessa classe di concorso o tipologia di posto. Anche le situazioni di malattia e maternità costituiscono impedimenti temporanei validi per la sospensione per la durata massima di un anno. Chi non dovesse superare l’anno di prova, potrà nuovamente accedere alla parte residuale del percorso FIT previa verifica del possesso della specializzazione.

Il Miur, su sollecitazione degli stessi docenti, deve ancora esprimersi su alcune questioni come:

Ripetibilità del fit
48 ore di tempo per la presentazione
Domande inerenti la traccia estratta
Domande di natura didattico metodologica
Valutazione del servizio svolto sul sostegno







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.