“Tu alla cena non vieni”: compagne di scuola minacciano ragazzina disabile

Diplomati magistrale: al concorso infanzia e primaria assunti con riserva

Una ragazzina disabile è stata esclusa dalla cena di classe dalle ‘amiche’ se così si possono definire. Lo hanno fatto con una serie di messaggi via Whatsapp.







Il triste caso riguarda una studentessa di seconda superiore a Parma che ha ricevuto sul cellulare un messaggio dalle compagne che la invitavano a non partecipare alla cena. La sua presenza non sarebbe stata gradita perché avrebbe dovuto essere accompagnata da un genitore.

La ragazzina disabile ha provato a rassicurarle che i genitori sarebbero rimasti in disparte ma ciò non è bastato: come risposta ha ricevuto una serie di messaggi offensivi e umilianti.

I genitori hanno denunciato il fatto a Polizia Postale e Provveditore, senza risposta. E allora hanno provato a denunciare la cosa tramite stampa.

“Siamo increduli e disgustati – dicono – Nella chat c’è una escalation di accuse, una cattiveria ingiusta e gratuita che sicuramente ha avuto inizio ben prima della fine della scuola. Non è stato possibile far denuncia perché solo se è fenomeno reiterato si può denunciare come stalking. Non devono continuare ad agire così”.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.