Modello A2 terza fascia 2017: guida completa per la compilazione. Possibile proroga

Cinque cose sull'aggiornamento delle graduatorie di istituto che non puoi non sapere

Dubbi e confusione circolano in queste ore sui social network e in particolare nei gruppi di facebook. Sono ancora tanti gli aspiranti candidati che non hanno ancora terminato la compilazione del modello a2 terza fascia 2017.

Molti utenti infatti ci stanno segnalando difficoltà nella compilazione del modulo.

Sulla nostra pagina facebook e qui sotto potete scaricare la guida completa alla compilazione del modello per l’aggiornamento delle graduatorie di istituto.

Ricordiamo che per le iscrizioni ex novo bisogna utilizzare il modello a2 e non il modello a2 bis.

Ci hanno segnalato in questi giorni che alcune segreterie scolastiche anno mandando indietro domande compilate con il modello a2 ritenendo fosse sbagliato.

Se avete dubbi o se le segreterie stesse hanno dubbi, potete leggere le faq pubblicate dal Miur nella sezione aperta dedicata alle graduatorie di istituto di seconda e terza fascia 2017/2020.

Manca ormai pochissimo al termine ultimo indicato dal decreto ministeriale per la presentazione delle domande.

In data 24 giugno 2017 si chiuderà la procedura.

Intanto però proprio in queste ore si parla di una possibile proroga riguardante l’inter per l’inserimento delle domande.

Le segreterie scolastiche hanno tempo fino al 30 giugno 2017 per inserire tutte le domande. Un tempo veramente limitato.

A quanto pare infatti i sindacati di settore insieme all’ANP (Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola) si stanno lamentando dei tempi troppo ristretti.

Stanno chiedendo appunto al Ministero dell’Istruzione di allungare tale tempistica.

Le segreterie scolastiche si trovano in questi giorni oberate di lavoro.

La decisione di indicare come termine ultimo per la presentazione delle domande un sabato, risulta essere sbagliata secondo molti sindacati.

Questo significa infatti che molte domande inviate tramite raccomandata con ricevuta di ritorno rischiano di arrivare alle scuole nella giornata di lunedì 26 giugno, dunque oltre il termine indicato.

Questo provocherebbe un ulteriore carico di lavoro per le segreterie che hanno come termine il giorno 30.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.