Stabilizzazione precari, rischio esodati nella scuola

«Un vero e proprio “tradimento” da parte di una forza politica un tempo vicina ai precari della scuola». Interpreta così Mario Pittoni, capogruppo della Lega Nord a palazzo d’Aronco e responsabile federale istruzione del Carroccio, il voto contrario del Pd nell’ultimo consiglio comunale di Udine alle sue mozioni che impegnavano l’amministrazione a sensibilizzare il Governo sul rischio “esodati” della scuola.







«Contrariamente agli altri partiti – spiega Pittoni –, il centrosinistra si è messo di traverso fin dalla presentazione dei documenti, tant’è che per discuterli si ha dovuto attendere quasi un anno. Nel frattempo testi similari sono stati oggetto di valutazione a tutti i livelli istituzionali, contribuendo all’ottenimento della cosiddetta “graduazione” della stabilizzazione per i docenti abilitati nella fase transitoria. Situazione diversa per i precari con esperienza ma senza abilitazione.

Come già in Toscana e Marche (a guida Pd), l’altra settimana anche nel consiglio regionale della Liguria i democratici si erano espressi a favore della nostra mozione a supporto di insegnanti da anni gravati delle stesse responsabilità di quelli di ruolo. Dispiace – conclude Pittoni – venga a mancare il pur piccolo contributo che poteva fornire il voto positivo dell’assemblea cittadina».







Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 1 Average: 1]

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.