Assunzioni scuola, 32mila immissioni in ruolo aspettando le 25mila aggiuntive da organico di fatto

L’incertezza sul numero di posti disponibili per le prossime immissioni in ruolo permane, ma ci sono buoni motivi di ritenere che possano essere a breve pronte 32mila cattedre. Un numero cospicuo, cui però potrebbero aggiungersi altre 25mila aggiuntive se dovesse andare a buon fine la trattativa inerente quelle per l’organico di fatto.







E’ ciò che emerge dalla bozza della circolare sull’organico: le cattedre che saranno trasformate da fatto a diritto sono 9.600. Ma è un numero destinato ad aumentare se dovesse essere trovato un punto di incontro tra Ministero dell’Economia e MIUR, che in questo senso sta premendo da un po’.

Ecco quindi che il numero potrebbe arrivare a circa 47mila, dal momento che nelle intenzioni c’è aggiungere tra i 12 e i 15mila posti in più. Facile immaginare come il limite più basso sia proposto dal MEF, 12 mila, mentre il Miur spinge per arrivare almeno a 15mila.

Numero che per il Ministero dell’Istruzione costituirebbe già un forte compromesso, in relazione al fatto che in una fase iniziale la Fedeli aveva spinto addirittura per 25mila posti, obiettivo presto derubricato a improponibile considerate le disponibilità di fondi dello Stato.

Degli attuali 12mila che il MEF sarebbe disposto ad accettare in aggiunta ai 20mila del turnover, 2.200 saranno per i licei musicali. Brutte notizie invece per il sostegno, considerato che si parla di soltanto 2mila unità disponibili.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.