Date esame di stato commercialista 2017: come presentare domanda

Modello D3 (da compilare su Istanze Online)

Si avvicina la data dell’esame di Stato per esercitare la libera professione di commercialista iscrivendosi all’albo dei dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Grazie a questo esame ci si abilita all’esercizio della professione. Solitamente, l’esame si svolge in due sessioni: la prima a giugno la seconda a novembre.







Ma quali sono i requisiti per accedere all’esame di stato? Innanzitutto è necessario presentare domanda di ammissione in una sola sede.

L’ordinanza ministeriale del 2017 non è ancora uscita, ma le indicazioni di quella dell’anno scorso consentono di farsi un’idea di massima di cosa possa accadere quest’anno. L’anno scorso l’ordinanza aveva stabilito che per partecipare alla prima sessione era necessario presentare la domanda entro il 23 maggio. Invece per partecipare alla seconda il termine era del 19 ottobre. La domanda va presentata presso la segreteria dell’Università cui si intende sostenere gli esami. Iscrivendosi alla prima sessione e non partecipando è possibile iscriversi alla seconda producendo nuova domanda.
Documenti da allegare alla domanda

All’esame di Stato si accede presentando domanda in carta semplice corredata dei propri dati anagrafici allegando i seguenti documenti per l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista:

diploma di laurea specialistica nella classe 64/S o di laurea magistrale nella classe LM 56 (scienze dell’economia);

diploma di laurea specialistica nella classe 84/S o diploma di laurea magistrale nella classe LM 77 (scienze economico- aziendali)

ovvero diploma di laurea rilasciato dalle facoltà di economia secondo l’ordinamento previgente ai decreti emanati in attuazione dell’art.17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n.127

ovvero altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente.

Per l’abilitazione all’esercizio della professione di esperto contabile serve:

diploma di laurea nella classe 17 o nella classe L 18 (scienze dell’economia e della gestione aziendale), nella classe 28 o nella classe L 33 (scienze economiche)
ovvero altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente.

Le domande vanno sempre corredate di ricevuta di avvenuto pagamento della tassa di ammissione agli esami (49,58 euro), del contributo stabilito da ogni singolo ateneo e del certificato dell’avvenuto tirocinio.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.