Cedolino Noipa marzo 2017: emissione speciale arretrati precari e ATA

Cedolino Noipa marzo da oggi, stipendio dal 23

La data di emissione del cedolino NoiPa di marzo si avvicina. Insieme alla speranza che non ci siano problemi, ritardi e malfunzionamenti del sito come avvenuto recentemente, c’è l’auspicio di molti precari che sperano questo possa essere il mese buono per il pagamento degli stipendi non ancora corrisposti. La situazione riguarda numerosi precari in servizio nelle scuole italiane con contratto annuale.







Alcuni docenti e ATA sono in debito degli stipendi dei mesi di dicembre, della tredicesima, dello stipendio del mese di febbraio. Inoltre, sperano che lo stipendio id marzo arrivi puntuale.

Questa la nota della Direzione Generale delle risorse umane e finanziarie del MIUR con cui si annunciava l’emissione speciale per il 18 gennaio 2017.

Ecco la nota (pubblicata sul sito della Flc Cgil):

Direzione generale delle risorse umane e finanziarie MIUR

Ai sensi di quanto previsto dall’ articolo 2, comma 2 del DPCM 31 agosto 2016 questa Direzione Generale ha provveduto ad assegnare alle istituzioni scolastiche le risorse finanziarie in base ai contratti pervenuti ed autorizzati entro il termine previsto dal predetto decreto in previsione dell’ultima emissione di NoiPA del 15 dicembre 2016.

Infatti dopo tale data il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha ritirato le risorse da ciascun POS, disposti sui piani di riparto che alla data non risultavano autorizzate, in modo da permettere all’ufficio competente di questa Direzione Generale il versamento in conto entrata dello Stato per la chiusura dell’esercizio finanziario 2016, come previsto dalla Circolare del MEF, 9 novembre 2016, n. 24 recante le “Istruzioni operative e calendario degli adempimenti“.

Ciò premesso per comunicare che in data 18 gennaio 2017 è programmata l’emissione straordinaria da parte di Noipa mediante la quale saranno liquidate le spettanze dovute del mese di dicembre 2016 al personale con incarichi di supplenza breve e saltuaria, nonché la liquidazione dei ratei contrattuali non rientrati nell’emissione di dicembre 2016 o autorizzati successivamente alla data del 2 dicembre 2016.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.