Concorso scuola 2016: accolto ricorso dei non abilitati




Per merito del ricorso presentato dal sindacato Anief, tre laureati potranno prender parte al concorso scuola.

Il Consiglio di Stato ha infatti accolto il ricorso presentato dagli avvocati dell’Anief.

La decisione del Consiglio di Stato ha ribaltato completamente la decisione del Tar. Quest’ultima infatti aveva escluso la possibilità di far partecipare al concorso scuola 2016 i non abilitati.

Buone notizie dunque per i tre laureati che avevano presentato ricorso.

Dall’Anief dichiarano: “L’indicazione dei giudici è chiara: ci aspettiamo che il Tar la recepisca per tutti gli altri casi e che il Ministero si adegui, facendo svolgere i test anche a loro”.

Questa decisione del Consiglio di Stato va contro quelle che erano state le indicazioni del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.



Il Ministro infatti ha sempre ribadito che il primo requisito per accedere al concorso docenti fosse proprio l’abilitazione all’insegnamento.

Marcello Pacifico, presidente dell’Anief dichiara: “Ma al Ministero conviene adeguarsi per autotutela, in caso contrario rischierebbe di invalidare tutta la procedura concorsuale”.

“I giudici oggi hanno detto che i non abilitati hanno diritto almeno a svolgere le prove: è un parere che non può essere ignorato”.

Per aggiornamenti seguici sulla nostra pagina Facebook.

Leggi qui info su prove Invalsi e esami di stato 2016.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.