Concorso scuola 2016 chi può partecipare e pubblicazione bando




Conto alla rovescia per il nuovo concorso docenti. Dal Miur confermano che la pubblicazione del bando è prevista entro la prossima settimana. Il bando relativo al concorso scuola 2015 sta per essere finalmente pubblicato.

Nonostante i tempi si siano leggermente prolungati, il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, precisa che i requisiti d’accesso non sono stati modificati.

Dunque chi può partecipare al nuovo concorso scuola 2016? Quali sono i requisiti necessari per poter presentare la domanda d’iscrizione?

Dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca confermano che il requisito fondamentale per accedere al nuovo concorso scuola sarà proprio l’abilitazione all’insegnamento.

Saranno fuori dunque i candidati che aspettano con ansia la pubblicazione del bando relativo al tfa terzo ciclo. Loro infatti non riusciranno a partecipare al questo nuovo concorso che prevede l’assunzione di circa 65 mila docenti.




I dubbi e le domande che circolano sul social network facebook sono tante. Molti docenti precari si chiedono se potranno partecipare o meno a questo concorso scuola 2015.

Ad essere particolarmente delicata è la situazione di tutti i candidati in possesso del diploma magistrale abilitante.

Ad oggi esistono infatti due notizie contrastanti circa la loro possibilità di partecipare al concorso a cattedra. C’è chi riferisce di sì e chi invece ritiene che viste alcune sentenze negative, il Miur dovrà necessariamente e in tempi brevi intervenire nel chiarire la sua posizione in merito.

Leggi le ultime comunicazioni per i dipendenti della pubblica amministrazione sul portale del Noipa.

Chi può partecipare quindi al nuovo concorso scuola 2016? Tutti i docenti in possesso dell’abilitazione. Il Ministero dell’Istruzione ha inoltre confermato la notizia del test preselettivo previsto per infanzia e primaria.

Salteranno direttamente alla prova scritta invece tutti i docenti della secondaria e del sostegno.

Per coloro che dovranno superare il primo step dei quiz, sarà necessario esercitarsi molto con quesiti a risposta multipla e a risposta aperta breve.

Tutto l’esame verrà svolto – confermano dal Ministero dell’Istruzione – attraverso il computer based. Dunque ancora una volta il Miur si concentra sull’importanza del sistema informatico e telematico.

Per rimanere aggiornati sulla pubblicazione del bando e sulle news relative al mondo della scuola vi invitiamo a collegarvi al sito ufficiale del Miur, della Gazzetta Ufficiale e di Istanze on line.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.