Graduatorie di istituto, certificazioni informatiche rivalutate al ribasso

Tra le novità contenute nella tabella A e B per la valutazione dei titoli rispettivamente per la II e III fascia delle graduatorie di istituto per il triennio 2017/20 quella che sta creando più discussioni è relativa alla rivalutazione dei punteggi assegnabili alle certificazione informatiche.







Il Miur ha deciso di limitare la valutazione delle certificazioni informatiche a quelle rilasciate da soggetti a tal fine accreditati dagli enti di riferimento, con relativa riduzione dei punteggi riconosciuti fino da 4 ad un massimo di 2 punti.

A questo punto si pone la questione relativa ai titoli già dichiarati nel 2014. Chi si inserisce per la prima volta nel 2017 avrà una valutazione inferiore a quella dei docenti già inseriti? E chi è già inserito può nuovamente dichiarare lo stesso titolo in modo che sia rivalutato?

L’art 9 comma 5 spiega che “E’ escluso dalle graduatorie l’aspirante che per la medesima fascia di appartenenza delle graduatorie aggiornate in precedenza dichiari nuovamente o riproduca titoli già presentati in occasione delle procedure relative al biennio 2009/2010 e 2010/2011 ed ai trienni 2011/2014 e 2014/2017, indipendentemente se siano stati o meno oggetto di valutazione, con le eccezioni di cui al precedente art. 4, comma 13”. Quindi i titoli non vanno dichiarati una seconda volta.

Il docente deve quindi solo dichiarare il punteggio del 2014, che sarà automaticamente rivalutato al ribasso, in modo da non creare disparità con chi presenta il titolo quest’anno.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.